Casin? | RECENSIONE

Tra gli anni 70-80, Sam Rothstein (Robert de Niro) diventa famoso grazie alle sue abilit? da allibratore in una famiglia mafiosa di Kansas city, che gli affida a sua volta le direttive di un casin? a Las Vegas, grazie anche all’amicizia con Nicky (Joe pesci) personaggio folle, tutto poche parole e niente buone maniere.
Le vicende cominciano a precipitare quando Sam si innamora di Ginger (Sharon Stone) donna affascinante ma che oltre l’amore ha anche la passione sfrenata per il denaro e Nicky invece decide di trasferirsi a Las Vegas portando sotto i riflettori i suoi metodi, vicende che si opporranno inevitabilmente alla vita di Sam e che si concluderanno nel peggiore dei modi.

Sam RothStein, Casino
Robert De Niro nei panni di Sam Rothstein, Casin?

“Normalmente le mie probabilit? di uscire vivo da un incontro con Nicky erano 99 su 100, ma questa volta quando lo sentii dire 100 metri pi? in l?, mi diedi 50 e 50”

S.Rothstein, Casin?

Il film ? probabilmente uno dei film pi? sottovalutati del grande Martin Scorsese che anche in quest’opera si avvale di un cast stellare composto dal classico sodalizio con De Niro (questa volta doppiato nella versione Italiana da Gigi Proietti che gli d? un tocco di classe e seriet? all’altezza del personaggio) e Joe Pesci ma anche con la presenza di Sharon Stone che ottenne, grazie al suo ruolo, la candidatura agli Oscar come miglior attrice protagonista.


Non fatevi spaventare dai 178 minuti di durata, quasi 3 ore, in cui vi potete immergere nell’atmosfera gangster anni 70-80 che Scorsese ci presenta nel migliore dei modi.
Nel suo modo di fare, mettendoci sotto gli occhi un mix di dialoghi, scenografie e costumi che rendono il tutto memorabile, accompagnato da un sottofondo musicale a dir poco pazzesco e da una scenografia dove i giochi di luce ricreano perfettamente l’atmosfera della vecchia Las Vegas mentre, per gli amanti dei dettagli, le inquadrature rendono il tutto quasi perfetto.

Sam RothStein, Casino
Casin?, Martin Scorsese


La trama ? tratta dal romanzo “Casino: Love and Honor in Las Vegas” tratto da una storia vera, il che rende tutto ancora pi? affascinante e avvincente, insieme ovviamente a uno dei finali pi? belli e brutali che il folle genio di Scorsese ci potesse regalare.
Se avete idea quindi di recuperarlo, non abbiate esitazioni, sapr? tenervi incollati sul divano per tutta la sua intera durata, vedere per credere.

Daniele Palmacci
[email protected]
2 Comments
  • Nicola nunziata
    Posted at 15:47h, 20 Marzo Rispondi

    Complimenti, sicuramente recuperer? questa perla.??

Post A Comment