TRIGUN | Recensione

IL RAGNO E LA FARFALLA

Il sole è alto e batte forte sopra la cittadina disastrata di June, inoltre se guardiamo con maggiore attenzione possiamo notarne un altro. Di cosa si tratta?

Vash The Stampede è il primo uomo sulla terra ad essere dichiarato ufficialmente calamità naturale, su di lui c’è in ballo un mandato di cattura per la somma di taglia di 60 milioni di doppi dollari.

In molti gli danno la caccia, tutti lo vogliono morto.
Sulle sue tracce ci sono anche le agenti della Compagnia di assicurazioni Bernardelli Meryl Stryfe e Milly Thompson assoldate per impedire che Vash possa causare altri danni, ben presto però si accorgono che il ”Tifone Umanoide” non è l’essere che era stato loro disegnato.

Vash, Trigun
Vash nel primo episodio di Trigun, ”L’uomo da 60 milioni di doppi dollari”

una pallottola spuntata, sempre – trigun

Ed ecco, come direbbe Shakespeare, che si è creato ”Tanto rumore per nulla”.
L’opera ha la capacità disarmante di divertire e far riflettere. L’equivoco è il cardine della storia ed è col dubbio che sillogisticamente nessun uomo, Vash compreso, riesce mai a convivere… Ci bastano infatti pochi episodi per notare un dettaglio che in realtà è il perno della storia ovvero : Il Tifone Umanoide non toglie la vita, mai, nemmeno nelle situazioni più delicate sembra perdere di vista la propria raison d’etre. Perchè?

In realtà noi non capiamo il perchè, non ci è dato saperlo dato che ogni episodio è autoconclusivo; almeno non fino all’episodio ‘‘Rem Saverem” dove intuiamo contro quale mulino a vento ha deciso di lottare Vash, dove scopriamo ch’egli in realtà ha un fratello gemello: Million Knives.

proiettili di misericordia – trigun

“Noi non possiamo sostituirci a Dio, non siamo onnipotenti. Eppure ci sono momenti in cui siamo costretti a diventare demoni… Qual è la soluzione?”

Trigun è sicuramente un’opera leggera all’apparenza ma che se sviscerata diventa estremamente complessa e lascia spazio a diverse interpretazioni soggettive giocando essa stessa con quello che, in parole povere, significa ”umanità”. L’anime mostra infatti le infinite contradditorietà dell’animo umano inserendo, esteriormente in maniera innocua, temi socio-antropologici interessanti, come la sopravvivenza, l’istinto, le differenze etniche, la maternità, l’etica e la Religione o meglio, come l’uomo, in questo caso il personaggio del Reverendo Wolfwood attui la propria funzione di collegamento tra gli uomini e il Dio e come tutto ciò si coniughi perfettamente all’interno della storia.

Reverendo Trigun
Il Reverendo Nicholas D. Wolfwood, Trigun

Nicholas Wolfwood è sicuramente il personaggio più umano dell’intera serie: ha le proprie virtù e una moltitudine di lacune, preme il grilletto quando la situazione lo richiede ed è tremendamente arrabbiato col mondo, questo però, grazie alla bontà e alla testardaggine di Vash non gli impedisce di perdere la speranza, e di dare vita ad una delle redenzioni più toccanti mai viste in un anime. Il reverendo è proprio come ognuno di noi: quando forse ormai è troppo tardi si rivolge a un Dio che troppo spesso sembra non vedere quello che accade quaggiù e che non ha sparato quel proiettile di misericordia che gli era rimasto in canna.

”Tu pensi che non me lo meriti…non è così Signore?…Io sono troppo sfrontato a chiederti di perdonare uno come me….e tu non sei abbastanza misericordioso.”

Nicholas D. Wolfood a Dio

Vash, Trigun
Vash The Stampede, Trigun

libero arbitrio – trigun

Il vero nocciolo della questione però è l’eterno duello tra Vash e Million, loro che sono fratelli di sangue , loro che incarnano il Ragno e la Farfalla.

”Togliendo la farfalla al ragno ne avresti provocato la morte per fame, non puoi salvarli entrambi!”

Million dopo aver ucciso il ragno che stava osservando Vash

Il Leitmotiv di Vash è salvare tutti, lo scopo di Million non è quello di far fuori il fratello, Knives vuole metterlo alle strette e costringerlo a uccidere poichè egli sa che in questo modo riuscirebbe a provocare in Vash un dolore atroce, nella subdola speranza di fargli conoscere il significato del vero dolore.
Non è facile mettere in difficoltà un pistolero del calibro del Tifone Umanoide e per questa causa il gemello assolda alcuni membri del Gung-Ho Guns, banda di criminali capitanata da Legato Bluesummers il quale, dopo aver messo in pericolo l’incolumità di Meryl e Milly, diverrà la prima e forse l’ultima vita umana spezzata da Vash…Quest’azione porterà a un declino psicologico incommensurabile del protagonista ma metaforicamente ci insegna che La Farfalla, una volta finita nella ragnatela, non può più scegliere, il ragno invece…ha sempre potuto.

Il finale è di una potenza inaudita perchè nel cielo di June, dove sulla terra battono due soli, se ne erge un altro: l’onore di una promessa, l’amore di una vita.

Se ti è piaciuto l’articolo considera l’idea di comprare l’anime Trigun in DVD da questo link Amazon: https://amzn.to/2wMarBj
Altrimenti puoi sempre fare il periodo di prova gratuito, di 30 giorni, ad Amazon Prime Video iscrivendoti gratis a questo link http://www.amazon.it/provaprime?tag=cinecoils21-21

No Comments

Post A Comment